L’emendamentoche avrebbe modificato la norma sull’appropriazione indebita “è inammissibile”. Così Stefano Borghi, presidente della Commissione affari costituzionali del Senato in quota Lega, ha bocciato la proposta di modifica la decreto sicurezza presentata da Fratelli d’Italia per re-introdurre la procedibilità d’ufficio per l’appropriazione indebita, ovvero ciò che la Procura di Firenze contesta ai fratelli del cognato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese