Le ancelle con il mantello rosso e il copricapo bianco stanno in piedi sugli scalini del Comune, in piazza Bra a Verona. Una papessa, tunica bianca e scettro con in cima il simbolo femminile, prende la parola: “A chi sproloquia sul corpo delle donne, rispondiamo con uno stato di agitazione permanente”. È il flash-mob delle […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Fatto a mano

prev
Articolo Successivo

Zingaretti si butta a sinistra. Il congresso traballa ancora

next