L’ira delle banche per la stretta fiscale. Di Maio: “Privilegi”

L’ira delle banche per la stretta fiscale. Di Maio: “Privilegi”

C’è scontento tra le banche: il possibile taglio sulla deducibilità dei costi sugli interessi passivi, che l’esecutivo vorrebbe inserire nel Def a copertura degli interventi di spesa, fa innervosire le banche e genera la reazione dell’Abi, l’Associazione bancaria italiana, e del presidente Antonio Patuelli: “Tassare i costi sugli interessi non è un’operazione logica, inciderebbe non […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.