Al vertice di oggi tra il premier Giuseppe Conte, i suoi vice Luigi Di Maio e Matteo Salvini e il ministro del Tesoro Giovanni Tria sulla legge di Bilancio il punto più delicato sarà la “pace fiscale” o condono, come lo chiamano le opposizioni e non soltanto. I vertici Cinque Stelle hanno ripetuto che ci […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Lussemburgo vs Salvini, atto II: “Metodi fascisti”. “Ignoranti!”

prev
Articolo Successivo

Tra Foa e tetti, B. vuole “garanzie” da Salvini

next