Congelata, rinviata, finalmente approvata: la riforma dello sport tanto cara a Giovanni Malagò adesso è in vigore. Per averla il n. 1 del Comitato olimpico ha dovuto fare più fatica del previsto: i principi informatori, che sembravano già approvati in primavera, erano stati stoppati dal governo una prima volta a maggio, quando a Palazzo Chigi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Marotta in Figc: pazza idea per un favore doppio alla Juve

prev
Articolo Successivo

La Cattiveria

next