Emmanuel Macron tenta di scrollarsi di dosso l’etichetta di “presidente dei ricchi”. Al minimo storico di popolarità, ha presentato ieri il suo plan pauvreté da 8 miliardi di euro in 4 anni per “sradicare la grande povertà” in Francia e annunciato, a sorpresa, in un discorso di un’ora e mezza al Musée de l’Homme, la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

La vignetta di Mora

prev
Articolo Successivo

Un’altra Europa esiste, oltre gli Stati

next