Interrogarsi sulla grande crisi esplosa dieci anni fa, sulle sue origini, la sua gestione e i suoi esiti, significa in realtà interrogarsi sul futuro prossimo: è questa l’impressione con cui si esce dalla lettura di un’opera magistrale come quella che lo storico inglese Adam Tooze, docente alla Columbia University di New York, ha da poco […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

I principali film

prev
Articolo Successivo

Apertura domenicale: “Il cuore di Eurospin coi lavoratori”. A parole

next