Emmanuel Macron ha ereditato da François Hollande una riforma-grattacapo: l’introduzione della ritenuta alla fonte dell’imposta sul reddito. Una misura che era una promessa di campagna del suo predecessore e che è stata votata nel novembre 2016. Una volta all’Eliseo, Macron ha rinviato di un anno l’entrata in vigore del testo. Giusto il tempo necessario, aveva […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Contro Assad e l’Isis. A Idlib finisce il sogno salafita di Al Nusra

prev
Articolo Successivo

La Giustizia di Trump: un ministro a scadenza

next