La risposta della ministra all’opposizione dei presidi sull’estensione al 2018 dell’autocertificazione sui vaccini, ieri, è arrivata tramite La7, a L’aria che tira, insieme all’annuncio della nuova proposta di legge: “Abbiamo semplicemente deciso di continuare ad usare lo strumento dell’autocertificazione nel 2018 – ha detto – anche perché il ministro Lorenzin non ha fatto l’anagrafe nazionale. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

32 suicidi da inizio anno, ministero e Dap mandano gli ispettori

prev
Articolo Successivo

Dati medici digitali, la Lombardia sfida Ibm e li concede alla ricerca

next