Un po’ casa di bambole, un po’ casa chiusa. Un posto “lussuoso” e “di gusto”, in cui scatenare le proprie fantasie in modo riservato. Sembra uscito da un film fantascientifico ed erotico, ma appartiene a un futuro vicino: aprirà il 3 settembre prossimo a Torino, in uno stabile di periferia, un luogo di “intrattenimento ludico-sessuale”, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Truffa alle assicurazioni con falsi incidenti: gambe e braccia spezzate a prezzi di saldo

prev
Articolo Successivo

La “capocciata” di Roberto Spada per pubblicizzare gli eventi estivi

next