C’è un incubo ricorrente nel mondo della destra neofascista. Si chiama “Operazione Runa”, ha la data del 5 maggio 1993. Fu la prima applicazione del decreto Mancino sulla discriminazione razziale, firmato pochi giorni prima dell’azione della polizia di Stato contro il gruppo di estrema destra. Ad essere colpita fu la sigla Base autonoma, network che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

fatto a mano di nat

prev
Articolo Successivo

Motovedette alla Libia: Pd diviso sul post-Minniti

next