La lettera

Io, la condanna, la Lega e quella manina…

Viale Mazzini - La replica della candidata alla presidenza, fermata dalle polemiche

Di Giovanna Bianchi Clerici
1 Agosto 2018

Gent.mo Direttore, nell’articolo a firma Tecce e Vendemiale, vengo accusata nell’ordine: di essere stata difensore delle istanze del Nord; di essere stata condannata dalla Corte dei Conti per aver nominato un direttore generale incompatibile; di essere comparsa in un’intercettazione, in un’inchiesta che non mi riguardava, in cui Berlusconi mi definiva la “soldatessa” di Bossi; di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 11,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.