La nomina (mai avvenuta) del giudice Giuseppe Mineo al Consiglio di Stato sarebbe stata sollecitata da Denis Verdini, che a sua volta si sarebbe rivolto all’ex sottosegretario Luca Lotti, affinché quel nome comparisse nell’elenco dei nomi proposti dal Consiglio dei ministri del governo Renzi. Lo racconta ai pm Piero Amara, in passato avvocato dell’Eni, le […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Roma, il dialogo che non c’è e il ruolo delle associazioni

prev
Articolo Successivo

Il Rei fatica a decollare: lo prende poco più della metà di chi ne ha diritto

next