Okay, ma adesso è arrivato CR7, dicono quelli che si rifiutano di considerare il calcio italiano alla canna del gas. Le partite del campionato italiano fanno mediamente pena e la percentuale di riempimento degli stadi di serie A (63,24) appare disastrosa in confronto a quella di Premier League (95,20), Bundesliga (91,51), Liga (69,84) e Ligue […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Don Camillo fa il miracolo: è il prete ideale contro le divisioni clericali

prev
Articolo Successivo

Cari francesi, Milano resisterà anche al Trump di Lorenteggio

next