“La guerra è finita?”, Angelo del Boca, il più importante storico del colonialismo italiano, riflette e poi pronuncia un “mah…”. Il pallottoliere della morte tra Eritrea ed Etiopia segna cifre con cui oggi si possono cominciare a fare finalmente i conti: due decenni di conflitto e 80mila vittime, seguiti dall’indipendenza di Asmara nel 1993. Adesso […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Corno d’Africa: la Storia fa i conti con la realtà

prev
Articolo Successivo

I 150 di Pellizza: a Volpedo quel quadro diventa realtà

next