A breve sono vent’anni di imposte sui guadagni di Borsa, più noti come capital gain. A tassarli ci aveva già provato il ministro Rino Formica, ma fu un esperimento durato un solo anno (1992). La complessa riforma dal suo successore Vincenzo Visco, entrata in vigore il primo luglio del 1998, era ispirata a principi di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Il mistero della spesa farmaceutica

prev
Articolo Successivo

Tutto scritto e colorato, Linus è tornato in edicola

next