Potrebbe finire con una nuova richiesta di archiviazione la vicenda sul sospetto di una soffiata di Matteo Renzi che avrebbe consentito a Carlo De Benedetti di guadagnare 600 mila euro in Borsa investendo sulle banche popolari alla vigilia della riforma. Dalle nuove indagini disposte dal gip Gaspare Sturzo tre mesi fa non sarebbe emerso alcun […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Piazza San Carlo: le accuse alla Appendino e la difesa

prev
Articolo Successivo

“Ricatti vaticani su Orlandi. E l’inchiesta fu archiviata”

next