Luca Lanzalone è un avvocato e lo si capisce da come si sta difendendo dall’accusa di essere stato corrrotto da Luca Parnasi. Per uscire dagli arresti domiciliari deve riuscire a convincere i giudici che – anche se ha accettato le proposte di consulenze da Parnasi – non aveva alcun ruolo e alcun potere pubblico in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“Manu” Macron fa l’offeso, ma è soltanto colpa sua

prev
Articolo Successivo

“Con noi è stato corretto e professionale”

next