Nessuna multa a professionisti, commercianti e artigiani che non accettano pagamenti con il Pos (la macchinetta in cui si strisciano bancomat e carte di credito), nonostante sia diventato obbligatorio già dal giugno 2014. A rimandare alle calende greche l’applicazione delle sanzioni, fino a 30 euro, – che hanno il chiaro scopo di agevolare l’utilizzo della […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Bilancia, in ufficio è tempo di rivalse

prev
Articolo Successivo

Ancora troppi pesticidi usati in agricoltura

next