Èsufficiente leggere le 18 pagine dell’avviso di garanzia firmate dalla Procura di Pescara, nell’inchiesta sulla tragedia di Rigopiano, per comprendere fino in fondo a cosa serva lo Stato e quanto sia vitale il ruolo di istituzioni e burocrati. È il 18 gennaio 2017 quando una valanga si abbatte sull’hotel abruzzese provocando la morte di 29 […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Risse, rapine e stupri: la legge non è uguale per i soldati Usa

prev
Articolo Successivo

Processo Spada, nessuna vittima si presenta in aula

next