Il nuovo governo dovrà abituarsi a convivere con l’esistenza dei mercati finanziari. Non per chiedere loro l’approvazione di ogni scelta. Ma è un fatto che c’è un notevole scetticismo e una reattività degli investitori alle parole dei politici di maggioranza che non si vedeva dal 2011: anche mentre ieri Giuseppe Conte parlava, lo spread è […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Per Cassa Depositi l’uomo 4 stagioni alla corte del M5S

prev
Articolo Successivo

Confindustria lascia il buco del Sole 24 Ore agli altri e si tiene il suo tesoretto

next