Se fare andare tutto a scatafascio è una vittoria, allora ha ragione il ministro dell’Interno Salvini: l’Italia ha registrato un successo, perché pare ormai chiaro, al di là delle dichiarazioni di circostanza dei responsabili comunitari, che la riforma del Protocollo di Dublino non si farà al Vertice europeo di fine giugno, come si poteva ancora […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Migranti, Salvini come Minniti. Vuole chiudere i porti alle Ong

prev
Articolo Successivo

Sogno l’Europa unita, armata e autarchica

next