Cinque anni di carcere e interdizione perpetua dai pubblici uffici. È la condanna inflitta dal tribunale di Roma nel processo a Riccardo Mancini, ex amministratore delegato dell’Ente Eur spa, accusato di estorsione, che dovrà risarcire il Comune di Roma per i danni arrecati alla città. Nel processo è stato condannato a quattro anni anche il […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

“Non vogliono ricordare la vittima del femminicidio”. E il sindaco si dimette

prev
Articolo Successivo

Producevano energie rinnovabili invece che ortaggi pregiati. Indagato anche Valerio Veltroni

next