C’è chi pensa che il loro cappello sia sporco di sangue e chi, al massimo, di vino. E per i tirolesi il loro arrivo è una provocazione “fascista”. A Trento domenica c’è l’adunata degli alpini: una manifestazione simbolica, in una città che cento anni fa tornava italiana alla fine della Prima guerra mondiale. Le penne […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“Grazie fratè”: le amicizie pericolose di Pepe Reina

prev
Articolo Successivo

E l’ex Nar provoca le vittime della strage

next