Sei pronta Gerusalemme ad accogliere il Giro d’Italia?”. La folla ammassata nella centralissima Safra square, piazza edel nuovo Municipio, a poca distanza dalle mura della Città Vecchia – risponde così forte, prima con un vibrante “ken” (sì) poi con un orgoglioso “kan” (qui). Sarà la suggestione di quell’attimo, o forse è il vento, ma pare […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

I sacerdoti col fischietto e i sudditi-calciatori

prev
Articolo Successivo

Fq MillenniuM in edicola – “Che cosa vi siete mangiati?”: la truffa sugli alimenti bio

next