L’albergo ai killer della ’ndrangheta? Lo ha pagato l’onorevole Domenico Furgiuele, neodeputato e coordinatore della Lega in Calabria. L’esponente del partito di Salvini non è mai stato indagato. Compare, però, nelle carte del processo “Gringia” istruito dalla Dda di Catanzaro sulla faida che, qualche anno fa, ha insanguinato il Vibonese. Tra gli omicidi risolti c’è […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

L’imputata imbarazza l’ex pm: “Voleva sapere dell’indagine”

prev
Articolo Successivo

Altro che 1° maggio, in 4 mesi già 450 morti

next