Sei degli oltre cento missili che hanno colpito la Siria sono stati lanciati da un sottomarino nucleare americano dislocato nel Mediterraneo che, alcune settimane prima, si trovava in rada a Napoli. Circostanza stigmatizzata dal sindaco Luigi De Magistris, secondo cui il transito di questo tipo di mezzi a Napoli “non è gradito e non deve […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Fronte interno e sondaggi le vere grane di Macron

prev
Articolo Successivo

Vola dal quinto piano il cronista che indagava sui soldati-fantasma

next