Storieitaliane -

Il teatro omaggia il vigile che scoprì la mafia a Brescello

Donato Ungaro 15 anni fa ha scritto di ’ndrangheta in Emilia ed è stato licenziato dal Comune. Uno spettacolo lo racconta

22 Gennaio 2018

Dice che i vigili urbani sono buoni solo a mettere le multe. E allora provateci voi a fare la contravvenzione a un boss calabrese che lascia la sua Lamborghini in sosta vietata in segno di sfida. Per dimostrare che lui della legge se ne infischia. E che chiunque voglia fargli abbassare le arie passerà i […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.