Da consigliere del principe e stratega dell’outsider che conquista la Casa Bianca, alla sconfitta che lo costringe a mollare tutto. È la parabola di Steve Bannon, che è arrivato a dare l’addio perfino Breitbart News, il sito d’informazione di tendenze razziste e di estrema destra da lui diretto fino al momento dell’impegno nella campagna elettorale […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Puigdemont e l’azzardo del ritorno: esser eletto presidente e farsi arrestare

prev
Articolo Successivo

L’altra verità della tutor per smentire Regeni

next