Dopo lo smaltimento dei rifiuti, il trasporto pubblico ha tutti i requisiti per essere il prossimo tormentone sui mali di Roma destinato ad alimentare il dibattito della campagna elettorale. Ad appiccare il fuoco l’assessore capitolino alla Mobilità, Linda Meleo, che ha ammonito: “Se il concordato di Atac non dovesse andare a buon fine già dal […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

È rimorto Spelacchio e Cantone adesso indaga

prev
Articolo Successivo

Alternanza scuola lavoro, è richiesta la “bella presenza”

next