Juve-Inter è anche storia di rivalse, rese dei conti e rivincite. Non si sono mai amate, le due squadre: come del resto, non si amano molto Torino e Milano. Anzi. Nell’estate del 1976, l’anno del terremoto in Friuli, Angelo Moratti comunicò al suo centravanti Roberto Boninsegna che l’aveva ceduto alla Juve in cambio di Anastasi: […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

La sacra carne primordiale nella vita di Franco Franchi

prev
Articolo Successivo

San Paolo, per capire lo stato del Napoli

next