Ci sono giudici tributari, funzionari e commercialisti nel “comitato d’affari” che avrebbe pilotato in Puglia le sentenze delle Commissioni tributarie regionale e provinciale di Foggia dietro la consegna di “mazzette”. Ad incastrarli video che immortalano la consegna di “bustarelle”, intercettazioni telefoniche e ambientali, interrogatori, perquisizioni e sequestri di documenti e computer. Il “comitato” – secondo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

In manette due imprenditori, c’è anche l’amico del pm. Indagato l’ex governatore

prev
Articolo Successivo

Educazioni femminili 3.0: usa l’aceto o il clitoride

next