Un presidente è per sempre. Specie se si chiama Giovanni Malagò: vederlo alla guida del Coni fino al 2025 adesso non è più impossibile. Il merito è di una legge firmata dal Partito democratico ma approvata con una maggioranza trasversale, che avrebbe dovuto introdurre un limite di mandati nelle federazioni sportive, dove il potere è […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Caos Ryanair: “Soldi se rinunci alle tue ferie”

prev
Articolo Successivo

In salvo i soldi trasferiti a “Noi con Salvini”

next