È qualcosa di più impressionante della vittoria dell’Europeo di basket da parte di un Paese di due milioni di abitanti? Sì, il modo in cui quel trionfo è arrivato. Perché il successo della Slovenia, che domenica sera a Istanbul si è laureata per la prima volta campione continentale, è la sublimazione del nuovo corso del […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Giro 2018, si parte da Gerusalemme: potere al marketing

prev
Articolo Successivo

Rai Tre, c’è “Er Cecato” alla pompa di benzina

next