Nulla da dichiarare. O quasi. Quando a dicembre il Fatto ha svelato l’esistenza dell’inchiesta Consip, Matteo Renzi ha osservato qualche settimana di silenzio. Seppur tra gli indagati figurasse anche Luca Lotti, ex sottosegretario e attuale ministro dello Sport. Si concesse a Repubblica solo a metà gennaio: “La mia linea è sempre una sola, che si […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

La telefonata. Renzi chiamò papà Tiziano: “Non dire bugie, non ti credo”

prev
Articolo Successivo

Fatto a mano di Natangelo

next