Penso (e protesto) che gli organizzatori del centesimo Giro d’Italia avrebbero dovuto farlo partire da Milano, dove è nato e dove è stato concepito, non da Alghero, in Sardegna: luogo meraviglioso, ma di scarse tradizioni pedalatorie. Non hanno avuto coraggio. O non hanno saputo insistere. Fatto sta che Milano vedrà solo l’ultimo arrivo. Farlo partire, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Tra calcio e “inchini” ai boss, la Chiesa si “arrende” allo Stato

prev
Articolo Successivo

Che dovrebbero dire i meridionali viste le poche tappe assegnate?

next