Meglio tardi che mai?

Pop Vicenza, Consob punisce Zonin dopo 6 anni

Multa da 9 milioni per presidente, consiglieri e manager. Illeciti noti, commessi a partire dal 2011

4 Maggio 2017

La Banca popolare di Vicenza è sull’orlo del fallimento e solo un tempestivo intervento statale da almeno 3,5 miliardi potrà salvarla. L’alacre lavoro di anni con cui il dominus Gianni Zonin, tutto il consiglio d’amministrazione e alcuni top manager sono accusati di aver messo in ginocchio l’istituto, polverizzando 6 miliardi di euro investiti dai 120 […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.