In attesa del voto presidenziale francese, domani tocca alla Serbia votare il nuovo capo dello Stato, che durerà in carica cinque anni. I serbi sognano Putin e agognano la “Gran Madre Russia”, l’unica che può garantire loro un futuro. Però si devono accontentare di Aleksandar Vucic, 47 anni, il premier che fa tutto per assomigliargli: […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Nuovi coloni, il senso di Bibi per la Cisgiordania

prev
Articolo Successivo

Rifiuta di mettere il velo, rapata a zero dalla madre: a scuola racconta tutto

next