C’è davvero una grazia inaudita in ogni gesto, e azione, di Anna Finocchiaro. Proprio la grazia, da sempre, è la cifra di questa simpatica senatrice – e quasi madre costituente – in forza al Partito democratico. La grazia e l’eleganza. Nata a Modica nel 1955, laureata in Giurisprudenza, funzionario della Banca d’Italia nella filiale di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Dai “garantisti” la gogna per Sinisi

prev
Articolo Successivo

La vignetta di Beppe Mora

next