Sotto il tendone del calcio italiano, tra leoni e domatori, gazzettieri e smentite, equivoci, prestanome e finti sceicchi, mancava l’ex iena. A sanare la mancanza, con un ultimo mirabolante numero circense, Maurizio Zamparini. Maestro del genere ormai sull’uscio, l’ultima recita di Zampa, la zampata definitiva, lo ha visto superarsi. Arriva infatti al suo posto, a […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Figc, ecco il Tavecchio II. Optì Pobà accontenta tutti

prev
Articolo Successivo

Dopo la polenta di Gagliardini ora aspettiamoci la pizza di Zaza

next