Sarà difficile fare un compiuto bilancio della stagione di Mani Pulite, di cui il venticinquesimo anniversario dell’arresto di Mario Chiesa (17 febbraio 1992) fornisce l’occasione, senza l’aiuto di Ivan Cicconi, che si è spento due giorni fa nella sua Fermo a 69 anni. Possiamo però ricordare le chiavi di lettura che ci ha lasciato. Era […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Una democrazia ridotta a bocciofila

prev
Articolo Successivo

Gabbani un genio? In tempo di ciechi beato l’occhio solo

next