Era accaduto anche qualche anno fa quando la squadra era retrocessa in Serie B, ma quella volta a esplodere, sempre nel cortile di casa del presidente del Pescara calcio, Daniele Sebastiani, titolare della finanziaria Inter Services Leasing, erano state due bombette carta. Ora, a metà campionato, il Pescara è già a un passo da una […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Undici feriti per la bomba carta: tifoso condannato a due anni

prev
Articolo Successivo

Tiziano ferro incanta e Crozza infiamma

next