Il presunto abuso d’ufficio di Salvatore Romeo riguarda proprio la sua nomina a capo della segreteria di Virginia Raggi. Perciò insieme al funzionario è indagata anche la sindaca di Roma. A una settimana dall’interrogatorio, arriva un’altra grana per la prima cittadina. Anche questa volta di mezzo c’è una nomina, ma non quella di Renato Marra […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Mani pulite, 25 anni dopo: Palazzo di Giustizia deserto

prev
Articolo Successivo

Salvatore, perché non sei romantico? Teleprocesso all’amore “come polizza”

next