Il governo lima la lettera di risposta ai rilievi europei sui conti pubblici. Entro oggi il ministero dell’Economia dovrà inviare a Bruxelles la risposta alla missiva inviata due settimane fa da Pierre Moscovici e Valdis Dombrovskis e la parola d’ordine per evitare un aumento delle tasse, economicamente depressivo e politicamente autolesionista, sembra quella di una […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

La rivolta contro le Poste: meno lettere e tariffe più alte

prev
Articolo Successivo

Non è il libero commercio che favorisce i lavoratori

next