Come la regina di Itaca cantata da Omero, la britannica Penelope Clark da Llanover, Galles, sposata Fillon dal 28 giugno del 1980, sessant’anni portati con signorile distinzione, coltiva da sempre la discrezione, è fedele, astuta, e ancora bella. La moglie di Ulisse tesseva la tela di giorno e poi la disfaceva di notte, per evitare […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Fillon è spacciato. Il Penelopegate zavorra la destra

prev
Articolo Successivo

Dal profugo alla ministra. Per Trump “Sei fuori”

next