Tra Moretti e Pertini, dico Pertini

Mio padre oggi è arrabbiato, secondo lui “Dillo in parole povere” è un’espressione insopportabile. È d’accordo con Nanni Moretti che afferma che la spontaneità può essere una delle forme più sottili d’inganno, specialmente quando viene applicata alle parole. Invece secondo me le parole non sono povere, sono poveri quelli che le usano, Esiste una realtà […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.