La strategia

Raggi, il piano per risalire. Stadio, tagli e periferie

La sindaca prova a riemergere nonostante le inchieste. Accelerazione sull’impianto della Roma e sulla riduzione delle partecipate. Pronti i fondi per i quartieri

Di Luca De Carolis e Andrea Managò
8 Gennaio 2017

L’invito, anzi l’ordine dei piani alti, è quello di “metterci la faccia”: sempre e su tutto. E l’obiettivo è puntare su progetti concreti, a cominciare dallo stadio dell’As Roma, su cui sta accelerando, sempre di più. Perché Virginia Raggi cerca di non restare insabbiata nella trincea del Campidoglio. E non vuole farsi schiacciare da quelle […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui