“Sei la vittoria più bella in questa vita di sconfitte”

Lungo la strada provinciale da Milano ad Abbiategrasso, sul muretto del ponte di Gaggiano che scavalca il Naviglio Grande qualcuno ha bombolettato in stampatello con lo spray blu un monito (amore?) disperato: “ricordati la nostra promessa” e più avanti, ancora lungo lo stesso muretto, ha aggiunto un enigmatico richiamo: “la promessa mia è tua…”. Da […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.