Per rintracciare l’Expo maltrattata dai cartelli stradali che sono minuscoli quando ci sono, e labirintici, prima di Rho, venendo da Milano lungo la vecchia Gallaratese, devo affrontare una grossa rotonda, pigliare la terza uscita per Rho-Legnano sino ad un’altra rotonda, qui alla quarta uscita infilarmi in direzione Monza-Bollate, segnalata microscopicamente. Mai distrarsi in questa periferia […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Bluff autosospensione ma il prefetto frena

prev
Articolo Successivo

Il “patto” Bruti-Napolitano che intrappolò l’inchiesta

next