L’assemblea di Pop Vicenza ha approvato con il 99,99% l’azione di responsabilità nei confronti della vecchia gestione, rappresentata per un ventennio dall’ex presidente Gianni Zonin. La decisione è stata presa al termine di un’assise carica di rabbia, dove 120 mila soci hanno visto azzerati i risparmi di una vita. Nonostante non contino più nulla, con […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

Mps, è ufficiale: Bce nega la proroga per l’aumento di capitale

prev
Articolo Successivo

Maastricht, trattato per Paesi seri violato da Paesi cialtroni

next